News

22/09/2016 -  Esame finale Master

Venerdì 30 settembre e primo ottobre 2016

22/09/2016 -  Nuovo orario lezioni I parte

Aggiornata la bozza per i mesi di novembre e dicembre 2016

02/09/2016 -  Borse di studio

Per 10 studenti meritevoli

01/09/2016 -  Calendario e orario lezioni I parte

Pubblicata la bozza per i mesi di novembre e dicembre 2016

22/08/2016 -  Public History a ritmo di rap

Rime e beat per un modo nuovo di fare storia

Master in Public History

L’Università di Modena e Reggio Emilia, in collaborazione con Fondazione ex Campo Fossoli di Carpi, Istituto Storico di Modena, Istoreco di Reggio Emilia e Istituto Cervi di Gattatico (RE), ha attivato un Master Universitario di II livello in Public History per l’anno accademico 2016/2017. Il Master introduce per la prima volta nell’Accademia italiana una nuova disciplina, diffusa con successo in numerosi paesi del mondo, soprattutto anglosassoni. E’ una sfida, ma anche una nuova frontiera di conoscenza e di opportunità di lavoro.

COS'È LA PUBLIC HISTORY

La Public History è la storia applicata alla società in cui viviamo: consiste nel produrre, conservare e diffondere la storia nel territorio e nel tessuto sociale, con ogni tipo di linguaggio, di strumento e di tecnica, per e con ogni tipo di pubblico.

INFORMAZIONI

Per l’accesso è necessario possedere una laurea magistrale, specialistica o vecchio ordinamento, come indicato nel bando.

Numero massimo di posti disponibili: 50.

Quota di iscrizione totale: 2700 euro (in due rate uguali).

Quota di iscrizione per gli uditori: 600 euro.

Sono previste 10 borse di studio a copertura parziale (50%) della quota d'iscrizione.

Scadenza domanda di ammissione: venerdì 30/09/2016 alle ore: 15.30

Documenti allegati:

Strutture di riferimento: Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali;

Direttore del Master: Prof. Lorenzo Bertucelli

LA PASSATA EDIZIONE

Gli insegnamenti saranno tenuti da docenti universitari sia interni sia esterni al Dipartimento, mentre i seminari saranno affidati a professionisti del settore (cinema, musica, letteratura, teatro, media digitali...). Tra gli altri, per la prima edizione del master (2015/2016) hanno tenuto seminari: Serge Noiret, Giovanni Cattabriga alias Wu Ming II, Gabriele Vacis, Massimo Zamboni, Giorgio Diritti, Alessandro Tota, Eric Gobetti, Claudio Longhi, Enrica Salvatori, Daniele Jalla di Icom Italia, Massimiliano Tarantino di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Patrizia Cacciani dell'Istituto Luce, Chiara Ottaviano di Cliomedia Officina. Guido Ostanel e Manuel De Carli di Becco Giallo editore.

La storia siamo noi…nessuno si senta escluso” (Francesco De Gregori).